Cover image

Mosca ha già finito le scorte di birra

di Il Calcio Inglese di Il Calcio Inglese — 1 anno fa in Calcio

Il Mondiale in Russia è cominciato da meno di una settimana e i bar delle città ospitanti hanno già un grossissimo problema: stanno finendo la birra. Secondo quanto riportano i media inglesi, su testimonianza di alcuni camerieri russi, le consumazioni hanno superato di gran lunga le previsioni, tanto che la maggior parte degli esercizi commerciali sta per finire le scorte di alcolici (birra in primis).

Dai dati sulle stime nazionali la popolazione russa, a causa delle nuove leggi introdotte dal governo, aveva ridotto di un terzo il consumo della bevanda dorata nel corso degli ultimi 10 anni. Numeri e medie che dovranno essere cambiati in fretta al termine del Mondiale visto che ogni singolo bar/pub del centro di Mosca ha fatto fuori tra i 600 e gli 800 litri di birra in soli 5 giorni.

Sapevamo che i tifosi bevevano, ma non credevamo così tanto. Sembrano dei pozzi senza fondo, non eravamo pronti a una tale emergenza. 

Così commentano i proprietari degli esercizi commerciali della capitali, impegnati in questi giorni a soddisfare il fabbisogno dei tifosi delle varie nazionali. Tra i più “scatenati” al bancone ovviamente inglesi e tedeschi, seguiti a ruota dai sudamericani e dai polacchi. Un problema nazionale che ora rischia di pesare sulla salute psicofisica dei turisti che in questi giorni affollano le principali città russe.

Al momento nessuna parola è stata spesa da Budweiser, sponsor ufficiale della competizione, che allo scoppiare della polemica ha preferito rimanere in silenzio. Heineken, al contrario, ha fatto sapere di essere molto più che soddisfatta per le vendite di questi ultimi giorni sul territorio russo, definendole addirittura “fuori dall’ordinario”.