Cover image

“La mia età biologica è di 23 anni”. Cosa mangia Cristiano per essere il più forte del pianeta

di Cronache di spogliatoio12 mesi fa in Calcio

Non è un segreto che allenamento e alimentazione siano elementi essenziali per raggiungere traguardi ambiziosi nel mondo dello sport.

Cristiano Ronaldo si è sottoposto ad un test fisiologico che ha rivelato la sua reale età biologica: a differenza di quanto recita la carta d’identità (33 anni), CR7 ha soli 23 anni.

A svelare la sua tabella alimentare è stato lo chef della Nazionale portoghese, Luis Lavrador: «Cristiano è un atleta straordinario, un vero maniaco dell’allenamento. Naturalmente ciò che mangia influisce incredibilmente sul suo rendimento in campo.»

Ecco la sua dieta tipo:

Colazione  

2 fette di prosciutto cotto, 2 fette di formaggio non troppo stagionato, macedonia di pera e mela, succo d’ananas e un ottimo caffè. Solo fuori dalla stagione agonistica si permette un croissant.

Pranzo

È il pesce il grande protagonista del pasto di mezzogiorno. Va matto per le orate alla griglia, il pesce spada e le sardine. In alternativa consuma abbondanti insalate di tonno, uova sode e pomodori.

Cena 

Il suo piatto preferito in assoluto è il “Bacalhau à Brás”, baccalà saltato in padella con cipolle e patate servito su una base di uova strapazzate e guarnito con olive nere e prezzemolo. Altrimenti fa scorte di proteine mangiando una costata di manzo alla griglia accompagnata da una generosa porzione di verdure crude. 

2 curiosità: 

• Cristiano beve speciali bevande isotoniche preparate appositamente per lui con una miscela di carboidrati per aumentare la resistenza, elettroliti e vitamina B12 per combattere l’affaticamento.

• Il fenomeno portoghese non beve alcolici. Si concede un bicchiere di vino solo quando vince un titolo. Fate il conto voi dei litri che si è scolato dall’inizio della carriera ad oggi.