Cover image

I 7 assist più belli della storia della Premier League

di Redazione HelloSport3 anni fa in Calcio

Solo quest’anno la Premier League si è decisa a inserire il premio per il miglior assistman della stagione. Non che prima ne sentissimo la mancanza, ma il bisogno di essere riconoscenti anche per chi durante il campionato non segna ma fa segnare i compagni, cresceva sempre di più. Spesso siamo soliti concentrarci solo ed esclusivamente sul gol, senza analizzare profondamente le dinamiche che ne hanno permesso la realizzazione.

I cosiddetti “playmaker”, ovvero coloro che creano il gioco, rappresentano una delle pedine fondamentali di ogni squadra professionistica. Dire che le partite vengono decise solo e unicamente dai goleador o dai portieri che salvano l’impossiible, parafrasando una celebre frase cinematografica, è una cagata pazzesca.

Negli ultimi anni la Premier League è stato uno dei campionati che ha accolto il maggior numero di top player in tutta Europa e, nonostante alcuni abbiano poi deciso di intraprendere altre strade, o ritirarsi dopo un ventennio di onorata carriera, c’è ancora qualche buon giocatore deciso a non far rimpiangere i vecchi colleghi.

A tal proposito abbiamo raccolto i 7 assist più belli mai visti su un campo di Premier League dal 1992 ad oggi. Rifatevi gli occhi.

7) Steven Gerrard (vs Fulham)

Un tocco di pura classe di uno dei giocatori più forti e talentuosi della storia del calcio inglese. La palla sul cerchio del centrocampo, un veloce sguardo ai compagni e poi il tocco con l’esterno del piede destro direttamente sui piedi di Daniel Sturridge che controlla rapidamente e piazza il pallone sul secondo palo. Bello, forse troppo. (Da 1.31 minuti)

 

6) Olivier Giroud (vs Norwich)

La famosissima azione tutta di prima che ha fatto il giro del mondo nello spazio di poche ore, regala alla Premier League uno degli assist più belli dell’ultimo decennio. Veloce scambio al limite dell’area tra Wilshere, Cazorla, Wilshere, Giroud e poi ancora Wilshere, che a tu per tu con il portiere non può far altro che depositare il pallone in rete. Il tocco del francese SEMBRA facile, ma visto e considerato il contesto, essere così precisi (per di più per un attaccante abituato a finalizzare e non a dispensare assist) è forse uno dei compiti più difficili in assoluto.

5) Luis Suarez (vs Manchester United)

Uno slalom che neanche il più esperto sciatore del pianeta sarebbe in grado di portare a compimento. Un tocco di palla leggero, elegante e preciso. Quel pomeriggio contro i rivali del Manchester United a far godere i tifosi del Liverpool non fu tanto Dirk Kuyt (autore del gol) quanto Luis Suarez, il bomber uruguaiano trasformatosi in assistman. Vedere per credere.

4) Frank Lampard (vs Manchester City)

Siamo nel periodo antecedente all’acquisto dei Citizens da parte degli sceicchi e poco dopo il passaggio del Chelsea nelle mani del magnate russo Roman Abramovic. Il terzo dei 6 gol con i quali i Blues travolsero il Manchester City in quella sera di ottobre del 2007 è una perla di rara bellezza. Lampara riceve palla sulla linea mediana del campo, da uno sguardo a Drogba e lo serve con un esterno destro precisissimo. La palla tagli a metà tutta la difesa avversaria e raggiunge l’attaccante ivoriano che calcia in porta il momentaneo 3-0. Da vedere e rivedere. (Da 1.05 minuti)

3) Mesut Ozil (vs Aston Villa)

È considerato uno dei migliori playmaker dell’era moderna e durante i suoi ultimi anni all’Arsenal ha dato più volte conferma delle sue innate qualità grazie a una serie infinita di assist per i compagni. Uno dei più clamorosi quello di tacco per Giroud contro l’Aston Villa. È difficile anche solo pensarlo, immaginatevi realizzarlo.

2) Dimitri Payet (vs Watford)

Il trequartista francese non ha sicuramente bisogno di nessun tipo di presentazione ma durante il suo anno e mezzo trascorso con la maglia del West Ham in Premier League nessuno si sarebbe aspettato un tale rendimento. Uno degli episodi che gli ha fatto conquistare le prime pagine dei quotidiani sportivi è stato l’assist contro il Watford per il compagni Michail Antonio. Stop, dribbling e rabona. Una meraviglia.

1) Dimitar Berbatov (vs West Ham)

L’attaccante bulgaro è forse il prototipo opposto del classico assistman, ma durante la sfida dell’ottobre del 2008 contro gli Hammers produsse una delle giocate più belle in assoluto prodotte a Old Trafford. Palla lunga di un compagno, Berbatov rincorre e sulla linea di fondo elude il difensore con un movimento inspiegabile prima di servire Cristiano Ronaldo per il gol del 2-0.