Cover image

Dove cazzo è finito Ben Arfa? Il fuori rosa più pagato del mondo

di Chiamarsi Bomber4 anni fa in Calcio

Sembrava poter vivere una seconda giovinezza l’ex enfant prodige del calcio francese Hatem Ben Arfa. Fantasista classe 1987, la stessa di Nasri e Benzema, che di lui dice “ha lo stesso talento di Messi”. Un talento maledetto e tormentato fin dai tempi dell’esplosione con Lione e Marsiglia. Reso più nascosto dal flop in Premier, e poi miracolosamente rifiorito con l’imprevedibile exploit al Nizza nella formidabile stagione 2015-16.

Annata da 17 gol in Ligue 1 che ha riportato improvvisamente il nome di Ben Arfa alla ribalta delle cronache calcistiche internazionali. Un predestinato che stava sprecando il suo dono, tornato a 29 anni sulla via della redenzione e in scadenza di contratto. Una ghiotta opportunità per tanti grandi club ingolositi dall’affare. Alla fine la spunta il PSG, ingordo di campioni e desideroso d’inserire un alfiere francese alla sua orchestra di stelle internazionali. Anche il contratto parla chiaro: 4 milioni e mezzo a stagione per due anni. Davvero una bella storia di rivincita.

Non fosse che, come prevedibile, Hatem gioca pochissimo. La concorrenza è troppa e troppo ingombrante. L’arrivo nell’ultima estate di Mbappé e Neymar chiude poi definitivamente la questione. Per Ben Arfa non c’è spazio. Finirà fuori rosa. Passa un intero anno lontano dal campo senza allenarsi con la prima squadra, il suo avvocato ha persino presentato una denuncia per mobbing, e nella serata di ieri richiama l’attenzione dei tifosi, evidentemente convinti fosse sparito, lasciandosi andare allo sfogo pubblico… con ironia.

Questo post comparso sul suo profilo Instagram è in realtà parecchio amaro. “Tanti auguri a me, oggi si festeggia un anno di armadio” recita il messaggio. Dal 5 aprile 2017, in effetti, Ben Arfa non gioca una partita. Mentre pochi giorni fa dichiarava: “Ho la sensazione di non esistere più. Prendo questa situazione come un apprendistato in una compagnia teatrale dove tutto termina in un giorno.” Storture della moderna industria pallone. Dall’inattesa rinascita all’immediato oblio, sull’orlo della depressione con un ingaggio da Top player europeo. Gli strani ultimi 12 mesi di Hatem Ben Arfa, il fuori rosa più pagato della storia del calcio.