Cover image

L’incredibile storia dell’atleta di Tonga che ha partecipato a entrambe le Olimpiadi

di Redazione HelloSport1 anno fa in Altri sport

Avete visto quel pazzo che ha sfilato a petto nudo durante la cerimonia di apertura delle Olimpiadi Invernali?

Pita Taufatofua è un atleta 34enne di Tonga (tranquillo, neanche noi sapevamo dove fosse), un regno polinesiano costituito da 173 isole per la maggior parte disabitate. È entrato nella storia delle Olimpiadi non solo per aver mostrato il suo fisico statuario unto come un arancino a -15° durante l’inaugurazione dei Giochi Invernali, ma soprattutto per averlo fatto anche a Rio 2016 divenendo un sex symbol a livello mondiale. Pita infatti è uno dei pochissimi atleti ad aver partecipato sia alle Olimpiadi Estive che a quelle Invernali. In Brasile si qualificò nella disciplina del taekwondoo, mentre a PyeongChang gareggerà nello sci di fondo. Una storia incredibile di una manifestazione comunque ricca di curiosità.
Questo sarà l’esordio assoluto alle Olimpiadi per Ecuador, Eritrea, Kosovo, Malesia, Nigeria e Singapore. Noriaki Kasai, giapponese specializzato nel salto con gli sci, con i suoi 45 anni e 7 edizioni alle spalle è l’atleta più anziano di sempre a partecipare ai Giochi Invernali. Ci sono 2800 atleti e 92 paesi iscritti, questa sarà anche l’edizione più numerosa di sempre. Insomma oltre al grande impatto dell’Italia con l’oro della Fontana e l’argento di Pellegrino, non mancano certo i motivi per seguire i Giochi Invernali. Noi sappiamo già per chi fare il tifo. Fino alla fine… Forza Tonga!