Cover image

Quanto sono distanti gli altri tennisti dai record di Federer

di Redazione HelloSport di - — 1 anno fa in Altri sport

Quando vedo danzare su un qualsiasi campo da tennis Roger Federer, d’istinto penso subito ai suoi quattro figli. Due coppie di gemelli, Myla e Charlene di 8 anni, Leo e Lenny di 3. Non so perché di preciso, credo per quel senso di fugacità che da sempre mi ossessiona. Mi sento fortunato, un vero privilegiato. Ho potuto godere di uno dei più grandi atleti della storia. E non solo per i numeri che fra poco analizzeremo. Federer è il tennis, l’essenza di questo sport. Chiudo gli occhi e provo a ricordare cosa pensassi io di mio padre a 8 anni. Lo odiavo quando alzava la voce con mia madre, poi col tempo ho capito la relazione delle parole borsa e carta di credito nella stessa frase. Ho cambiato opinione su di lui, ma a 8 anni non riuscivo davvero a capirlo in quei momenti. E Myla e Charlene cosa penseranno di Roger? Per non parlare dei due gemellini nati nel 2014. Un senso di incompiutezza, come se non bastasse diventare leggenda per il mondo, ma esserlo per chi davvero conta per te. A 36 anni Federer è già il tennista più forte di sempre, ma non basta. Abbiamo ancora bisogno di lui, non siamo pronti, è al top della maturità fisica e mentale. Sta scrivendo la storia torneo dopo torneo, aggiornando i record che detiene e avvicinandosi a quel Jimmy Connors che fino a pochi mesi fa sembrava inarrivabile. E allora vediamo quanto sono distanti da Re Roger gli altri tennisti e quanto manca a lui per spazzare via ogni barlume di dubbio sulla sua grandezza.

GRANDE SLAM

Con la vittoria agli Australian Open, Federer ha raggiunto quota 20 titoli del Grande Slam. Ha allungato su Rafa Nadal a 16 e su Pete Sampras fermo a 14. Lo svizzero detiene inoltre il record di finali giocate (30), davanti a Nadal (23) e a Novak Djokovic (21). Nei tornei Open ha vinto 332 partite, più di tutti. Al secondo posto Djokovic con 240 e al terzo Jimmy Connors con 233.

N. 1

Detiene inoltre un record ambitissimo nel mondo del tennis. Quello delle settimane consecutive da numero uno del ranking ATP (237), davanti a Connors (160) e Ivan Lendl (157). Ha anche il primato delle settimane totali in cima alla classifica con 302, davanti a Sampras con 286 e Lendl con 270. Dei giocatori in attività ci sono Djokovic al 5° posto con 223 e Nadal al 7° con 164 settimane.

CONNORS NEL MIRINO

Non possiamo parlare di ossessione, perché Roger Federer è quasi all’unanimità il tennista più forte di sempre. Sicuramente però Jimmy Connors, ex tennista statunitense rimasto in attività fino a 44 anni, resta uno degli stimoli più efficaci per provare a stuzzicare King Roger. Il record dei titoli nell’era Open è infatti cucito sul petto di James Scott Connors con 109 e Federer è al secondo posto con 96, dopo aver superato Lendl a 94. Connors ha anche il record di partite vinte (1253), davanti proprio a Federer (1139) e Lendl (1071).

Considerando che ha chiuso il 2017 con 7 titoli e vedendo come ha iniziato il 2018 (vittoria agli Australian Open), tutto porta a pensare che mai come adesso i record di Jimmy Connors siano in pericolo. Non sappiamo fino a quando Roger avrà voglia di continuare, ma ogni volta che il tempo e la fatica lo minacceranno, basterà incrociare lo sguardo dei suoi figli per trovare le motivazioni giuste per trasformarsi in leggenda anche ai loro occhi.